Il centro storico di Isola è da domenica un borgo fantasma, dove a resistere sono solamente le colonie di gatti che si muovono tra le viuzze del paese.

Tutto intorno è desolazione e silenzio surreale. Qui, anche coloro che non hanno subito danni rilevanti hanno dovuto abbandonare casa. Tante comunque le lesioni riportate dagli edifici storici che ora dovranno essere visionati dai tecnici per quantificare i danni.

Anche il municipio cittadino presenta delle crepe vistose ma a pagare il prezzo più alto sono le attività commerciali che insistono nella zona rossa. Tutte chiuse in attesa dei controlli per ragioni di sicurezza. Si tratta di una decina di attività, tra ortofrutta, parrucchieri, barbieri, estetista e studi tecnici. E alcuni proprietari si stanno già muovendo per cercare una sede temporanea.

Fonte: La Città