Il logo del Comitato Civico Crescita Comune
 

Riceviamo e pubblichiamo

[divider top=”no” style=”dotted”]

Il logo del Comitato Civico Crescita ComuneQuesto PRG è già stato votato ed adottato nel 2010 (con delib.n.23 del 30.06.2010, a conclusione di un iter iniziato nel lontano 1994, entrambe sotto Amministrazioni a guida Di Giacinto). Nel 2012 l’incarico di esaminare le osservazioni e di formulare le opportune controdeduzioni è stato affidato all’architetto Luigi Santarelli (sotto l’ Amministrazione di Centro-sinistra/Di Marco, det. n.800 del 31/12/2012) che al termine dei lavori è stato liquidato sotto la stessa gestione.

Nel Marzo 2015 l’Assessore al Bilancio Possenti ha proposto “di sottoporre alla approvazione” del successivo “Consiglio Comunale il Piano Regolatore, … facente parte del programma dell’Amministrazione Comunale” (Atto N.21 31/3/2015); Il Sindaco si dichiarava “favorevole” ma sottolineava “la breve tempistica … a disposizione”, probabilmente per via delle elezioni imminenti e del divorzio tra Di Marco, che torna nel Centro-Destra, e Progetto Comune. In autunno, Crescita Comune ha chiesto più volte la riapertura del PRG, anche durante un incontro pubblico con i tecnici locali, per ridiscuterlo in toto.

Durante il Consiglio Comunale del 28 Dicembre, il Sindaco Di Marco ha portato a votazione le oltre 400 osservazioni al PRG. La Maggioranza ha fatto quadrato attorno a lui; anche NCD tace, nonostante in passato abbia sollevato problemi e perplessità dall’Opposizione. Possenti è assente (malato), Di Pietro ha letto una lettera, lasciandola a verbale ed ha abbandonato l’aula.

Crescita Comune è rimasta al tavolo! Il consigliere Bonfini chiarisce tale decisione: “il Consiglio raggiunge il numero legale anche senza di noi, e purtroppo l’iter andrebbe avanti comunque. Lasciando i lavori avremmo solo impedito di discutere le osservazioni di quei concittadini la cui unica colpa sarebbe solo quella di avere un parente in Maggioranza”.

Con RESPONSABILITÀ abbiamo CONTROLLATO e GARANTITO che le osservazioni venissero votate nel rispetto delle controdeduzioni rimesse dal tecnico incaricato, evitando furberie dell’ultimo minuto.

CC HA VOTATO CONTRO il Documento finale!
Non basta parlare di osservazioni, il Piano regolatore va ridiscusso e migliorato

Come mai NCD, l’ex opposizione, oggi tace? E come mai gli ex Assessori di Progetto Comune si accorgono solo oggi che il PRG adottato nel 2010 vada corretto?

Il Comitato Civico “Crescita Comune”