È stato istituito a Montorio l’Ufficio territoriale per la Ricostruzionea cui afferiranno i comuni del cratere sismico della provincia di Teramo.

Ne dà notizia in una nota ufficiale di Palazzo di Città il sindaco Alessandro Di Giambattista, che comunica che all’ufficio faranno capo tutti i Comuni che hanno aderito, ad eccezione di Castelli e gli altri Comuni come Crognaleto e Isola del Gran Sasso, che hanno riportato danni ma che, pur non facendo parte del cratere, potrebbero aderire con apposita convenzione.

“Si tratta di un grande risultato per tutta l’Area Omogenea 3 del cratere – è il commento del primo cittadino di Montorio – che è stata tra l’altro la prima a fare le assunzioni del personale. L’amministrazione mette a segno un duplice risultato. Ha ottenuto un Ufficio Territoriale per la Ricostruzione unico per tutta la provincia di Teramo e poi la scelta di ubicarlo a palazzo Patrizi, dando così una prima risposta importante a quanti chiedevano di rivitalizzare il centro storico”.

Sempre palazzo Patrizi, fa inoltre sapere il sindaco, ospiterà a breve gli uffici della Soget, fino a poco tempo fa posizionati lungo viale Duca degli Abruzzi.