Grande preoccupazione e spavento per un buon numero di cittadini del comune di Isola del Gran Sasso (tra cui il sottoscritto) che in questi si sono visti arrivare bollette di Enel Energia di un importo stranamente elevato.

Dopo il primo disorientamento, spulciando tra le diverse voci della bolletta, si scopre che l’azienda si è ripresa il bonus che aveva concesso a diversi utenti, a seguito della convinzione dell’azienda stessa di ammissione del nostro comune nel cratere del sisma del 2009.

Messaggio sisma su bolletta enelInfatti nei primi mesi del 2012 diversi concittadini avevano ricevuto la notifica sulla bolletta e l’accredito (per chi aveva la domiciliazione bancaria) di una somma giustificata così: “alla sua fornitura sono applicate le condizioni tariffarie speciali stabilite dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas con delibera n. ARG/Com 185/09 ell’1/12/2009. La presente bolletta, conformemente alla Sentenza del TAR del Lazio del 5 Maggio 2011, contiene la rifatturazione dei periodi successivi al 6 Aprile 2009 per applicazione della tariffa agevolata prevista dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas con delibera n. ARG/Com 185/09 ell’1/12/2009″ .

Tutti sappiamo che in realtà nel cratere ancora non ci siamo e difficilmente ormai le decisioni prese potranno cambiare, perciò molti hanno subito intuito che si trattava di un errore o nel migliore dei casi di un’avventatezza dell’Enel, visto che la sentenza citata nella motivazione del rimborso non ammetteva Isola nel cratere, ma richiedeva solo una nuova verifica per l’ammissibilità.

Puntualmente dopo sei mesi l’Enel si è ripresa la somma accreditata ma, almeno nel mio caso, con una piccola amara sorpresa: mi era stato accreditato 481,20 euro, mentre adesso si sono ripresi 554.31 euro (503,92 + IVA al 10%).

Ho notato subito la differenza ma nella bolletta non ho trovato giustificazioni a tale discrepanza; ho chiamato perciò il numero verde che a seguito di verifiche mi ha consigliato di bloccare il pagamento della bolletta per ulteriori approfondimenti.

Se avete ricevuto anche voi una bolletta con un importo molto altro controllate attentamente gli importi addebitati (nella sezione “Comunicazioni relative alla sua fornitura” dovreste trovare, come evidenziato nell’immagine in alto, il messaggio relativo alla revoca del bonus) ed in caso di dubbio chiamate il numero verde 800900800.