Aggiornamento: in data 2 Agosto il Comune comunica ufficialmente il ritorno alla normalità per la potabilità dell’acqua per Isola capoluogo.
In allegato l’avviso di revoca.

 

Ecco il testo dell’ordinanza che vieta l’utilizzo dell’acqua per uso potabile a Isola Capoluogo


CONSIDERATO

che a causa delle copiose precipitazioni delle ultime ore, presso le sorgenti denominate “Acquatina e Vadina”, che alimentano la rete idrica di Isola Capoluogo, si è riscontrato l’intorbidamento delle acque per cui si rende necessaria l’attivazione delle procedure di non potabilità, fermo restando la possibilità dell’uso ai fini igienici;

CONSIDERATO

che al fine di compiere le opportune verifiche l’amministrazione, con nota prot. n. 7183 del 24,07.2012, è stato richiesto l’intervento dei competent servizi della Asl di Teramo;

ATTESO

che l’area in questione è oggetto di sequestro da parte dell’Autorità Giudiziaria e che il proprietario è stato intimato con distinte ordinanze: n. 66 del 29.09.2007 e n. 8 del 08.03.2008, di provvedere alla rimozione dei suddetti rifiuti ed alla bonifica dell’area;

CONSIDERATO

che, in attesa dei risultati delle analisi di verifica e controllo richieste dall’Ente alle competenti autorità sanitarie, ed a tutela della salute pubblica, è opportuno disporre, in via precauzionale, il divieto d’uso temporaneo dell’acqua a scopo potabile che potrà, comunque, essere utilizzata per tutti gli altri usi a VISTI gli artt. 50 e 54 del D. Lgs, n. 267/ 2000, csd. Testo Unico degli Enti Locali;

ORDINA

  1. Ai residenti nel territorio di Isola Capoluogo, il divieto d’uso temporaneo dell’acqua erogata dall’acquedotto comunale per scopo potabile fermo restando la possibilità dell’uso ai fini igienici;
  2. Tale divieto ha validità fino alla revoca del presente provvedimento che verrà disposta a seguito dell’acquisizione del parere favorevole della ASL di Teramo.

DISPONE

  • Che del presente provvedimento venga data amplia informazione alla popolazione attraverso l’affissione di manifesti, la pubblicazione all’Albo Pretorio comunale e sul sito internet istituzionale dell’Ente;
  • È dato incarico al comando Polizia Municipale, alla Forza Pubblica ed all’Ufficio Tecnico Comunale di far rispettare la presente ordinanza;
  • Che la presente ordinanza venga, altresì, trasmessa per le rispettive competenze alla Caserma dei Carabinieri, alla ASL di Teramo ed alla Prefettura di Teramo;

Contro la presente ordinanza è ammesso, nel termine dei gg. 60 dalla publicazione all’Albo Pretorio ricorso al TAR Abruzzo o in alternativa
ricorso straordinario al Capo dello Stato entro gg. 120.

Responsabile del procedimento è il geom. Giuseppe Cell’, Responsabile del Servizio Area Lavori Pubblici-Ambiente e territorio.

Isola del Gran Sasso, 24 luglio 2012

Ordinanza di revoca
Titolo: Ordinanza di revoca (0 click)
Etichetta:
Filename: atto_84_completo-pdf.pdf
Dimensione: 151 KB

Ordinanza di revoca
Titolo: Ordinanza di revoca (0 click)
Etichetta:
Filename: atto_84_completo-pdf.pdf
Dimensione: 151 KB