Lento ritorno alla normalità (in attesa di nuove nevicate?)

 

Aggiornamento 11 febbraio: scuole chiuse anche lunedì 13 e martedì 14. Riapertura mercoledì 15 febbraio.


Aggiornamento 7 febbraio: scuole chiuse anche mercoledì, giovedì e venerdì. Riapertura lunedì 13 febbraio.


Dopo l’intensa nevicata di giovedì e venerdì che ha colpito il nostro territorio si cerca di tornare alla normalità, in attesa di nuove nevicate previste per la nottata di oggi e probabilmente per il prossimo fine settimana (anche se su questa previsione ci sono ancora dubbi, con il rischio anche dell’arrivo dello scirocco).

Tutte le strade sono percorribili e non si segnalano particolari problemi di viabilità. Le scuole riapriranno mercoledì 8 febbraio, a meno di ulteriori proroghe nella chiusura delle stesse a causa di ulteriori nevicate.

Ripristinata anche l’erogazione di acqua potabile a Forca di Valle che nella giornata di sabato aveva avuto interruzioni nel servizio.

Grave l’incidente avvenuto a Pretara dove una guasto alla linea elettrica e la successiva commutazione della corrente a 360V  ha danneggiato gli elettrodomestici di molti cittadini; da chiarire la dinamica esatta dell’incidente anche per individuare eventuali responsabilità e richiesta di risarcimento danni.

Attualmente il problema più grande è il ghiaccio, quindi si raccomanda la massima attenzione ai cittadini.

Il comune dal suo sito web esprime “gratitudine  ai numerosi volontari che in queste ore si stanno impegnando nello sgombero della neve, con immenso senso civico, perchè il nostro paese torni al più presto alla normalità”.

  • Gianluca Di Carlo

    Se desiderate segnalare criticità o problemi potete farlo inviando un commento a questa pagina, grazie.

    Ti piace il commento?
  • RossoAlice

    Ciao,
    non proprio tutte le strade sono percorribili, quella che da Isola va a San Gabriele, in particolare dopo il bivio di Cesa di Francia è ancora in cattive condizioni, ormai le emergenze sono finite, perchè non la puliscono bene? Per il resto meglio degli altri anni, finora.

    Ti piace il commento?
  • marco [n.a.]

    dagli un po di tempo al comune mi che sono maghi. 🙂

    Ti piace il commento?
  • Giammaria

    http://www.comune.isola.te.it/notizie/leggi.aspx?…

    "Prov TE: intera provincia compreso comune di Teramo (generalmente cumulata in
    24 ore oltre 60 cm, quantitativi
    oltre 1 metro in montagna,
    10-20 cm sulle aree costiere)"

    Ti piace il commento?
  • Andrea [n.a.]

    Ciao Gianluca
    E' davvero una situazione straordinaria, e l'amministrazione non può accollarsi colpe per tutti i disagi e gratitudine per quello che si fa. Mi sembra che con il Vostro aiuto (delle Associazioni) e con l'aiuto dei volontari, si sia cercato di fare quello che si può.
    Tuttavia, vorrei cogliere questa occasione, per migliorare ulteriormente gli sforzi di gestire l'emergenza, sempre secondo il mio parere. Ad esempio, ho visto in azione delle ruspe private, a rimuovere la neve in varie parti del comune capoluogo. Non c'è nessun referente del comune che segua le ditte, che dica all'addetto dove lavorare, come fare, cosa rimuovere e soprattutto dove depositare la neve rimossa. Il ruspista riempie qui e li, e non sapendo quale altro luogo utilizzare per depositare la neve, lascia una zona o addirittura se ne va. Le ruspe devono essere "appoggiate" da camion che prelevano la neve e la depositano, ad esempio, in un'area del parcheggio di San Gabriele dedicata a stoccaggio temporaneo, perchè non c'è posto a Isola. Naturalmente occorre organizzare il lavoro, gestire un pò il traffico e seguire la ditta. Mi sembra che la volontà politica ci sia….. ma la volontà dei dipendenti invece sia un pò lacunosa!!!! Il che significa che è sempre un problema
    amministrativo…e quindi si chiude il cerchio e si ricomincia daccapo….
    Con il Sole di stamattina abbiamo visto che i depositi di neve nel centro abitato si sciolgono e creano ancora più problemi….
    Grazie
    Andrea

    Ti piace il commento?