Quell’angolo da riscoprire

 

Il parco dell’Ortolano è un angolo di Isola lasciato in disparte, poco curato e con le piante lasciate morire soffocate dall’edera. Un piccolo angolo di verde da riscoprire e rivitalizzare.

Chi si trova a passeggiare per Isola non può far a meno di notare con un certo disagio e dispiacere lo stato di abbandono in cui versa l’area in via Duca degli Abruzzi, conosciuta come Parco (?) dell’Ortolano. E’ una zona con un piccolo bosco e un giardino sul fiume, che in tanti anni non si è mai riusciti a recuperare realmente, per offrirlo come spazio pubblico ai cittadini e ai turisti. 

Certo, ogni anno l’area viene ripulita dall’Amministrazione Comunale, ma l’intervento finisce lì. Ci sono i bagni pubblici abbandonati e completamente distrutti, gli alberi lasciati morire e infestati dall’edera e nessun progetto reale di recupero della zona. I problemi del paese sono molti e forse anche più gravi, ma spesso i cittadini apprezzano più la soluzione di piccoli problemi, che il correre dietro ai grandi e faraonici progetti. 

Ad esempio, il recupero di Largo Sant’Antonio ha restituito al paese un’area abbandonata e non è raro vedere turisti o semplici cittadini che riscoprono una zona che fino a qualche anno fa era un semplice parcheggio; oppure la risistemazione della zona antistante la Cona di San Sebastiano e del monumento ai Caduti, ha iniziato a far apparire quella zona sotto una luce diversa, più curata.

Ad ogni modo questi piccoli (grandi) interventi si inseriscono in un discorso più generale e complesso di gestione degli spazi cittadini e del verde pubblico.

Spesso si tagliano gli alberi ad Isola (ultimamente uno ai Giardinetti e uno in via Roma), ma non dovrebbe valere la regola che ogni volta che si taglia un albero, ne viene piantato uno nuovo in un’altra zona? Comunque, anche se questa regola venisse osservata bisogna tener conto (chi volesse approfondire è disponibile un articolo sul Times) che sostituire un albero grande e ben sviluppato con altri piccoli non è uno scambio a somma zero: un piccolo albero impiega anni per arrivare al livello di assorbimento di CO2 e calore solare della pianta adulta. Molte città europee (perchè non dobbiamo prendere esempio da grandi realtà urbane? :-)) hanno istituito commissioni di studio sulla gestione del verde pubblico e sulla vita delle piante cittadine che, specialmente nelle grandi città, ha un ruolo fondamentale nella qualità dell’aria e del microclima urbano. L’insegnamento che arriva da queste realtà è che prima di tagliare un albero ben sviluppato e maturo, bisogna pensarci bene e cercare sempre alternative come il recupero e la cura preventiva. 

Non vorremmo un giorno svegliarci e accorgerci che siamo diventati un paese senza più alberi.

Il parco dell’Ortolano su StreetView:


Visualizzazione ingrandita della mappa

 

  • P.R.

    spesso parliamo di strade, funivie, trenini, tutti progetti belli, e magari anche necessari, ma spesso questo ci porta a dimenticare che prima di tutto bisogna rispolverare i nostri tesori.
    Anche io spesso passando sotto le case mura, in un angolo veramente suggestivo, mi si strige il cuore a vedere l'abbandono in cui versa il parco.
    Penso inoltre che in giro per il nostro comune sono innumerevoli i tesori ormai dimenticati, e lasciati morire da amministrazioni che hanno avuto interessi solo a far compiere orribili deturpazioni.
    Penso al lungo fiume mavone, ai numerosi mulini, alle opere lasciate incompite, ai piccoli borghi delle nostre frazioni.
    Basterebbero degli investimenti piccoli, per vedere il comune come un organismo semplicemente più ordinato e accogliente, sia per i cittadini che per i nostri turisti

    Ti piace il commento?
  • RossoAlice

    Anche io soffro nel vedere aree del nostro territorio abbandonato. Oggi grazie ad internet l'attivismo civile ha trovato una nuova modalità di portare a conoscenza problemi e disfunzioni. Ho visto tramite facebook che il Partito Democratico di Isola ha attivato un sito dove, almeno a parole, dicono di voler ascoltare le proposte dei cittadini. Perchè non iniziano rispondendo a questa, ed altre sollecitazioni che sono arrivate da questo sito? Ma la domanda successiva è: l'amministrazione comunale ascolta il PD?
    p.s.: il sito è http://www.pdisola.it

    Ti piace il commento?
  • giovurba

    Parlare dell'"Ortolano" per me è come parlare dell'infanzia, di un mondo incantato pieno di animali a cui i proprietari andavano a portare da mangiare. "L'Ortolano" fa parte della memoria collettiva degli Isolani, è un vero delitto lasciarlo andare così in malora, perciò mi unisco anch'io al coro di quelli che ne chiedono la riqualificazione attraverso le cure di manutenzione a carico del Comune, e trasformarlo in un "vero" parco, vivibile e accessibile in ogni momento dell'anno.

    Ti piace il commento?
  • forca

    vi pare che ultimamente tutto cio che passa per le mani del nostro comune va in malora sta avanzando un degrado non indifferente ultimamente non e solo il parco in abbandono maci sono cose ben piu importanticome ad esempio i terremotati che per il nostro comune sembra che non esistano ed e passato un anno se non si pensa agli esseri umani come si puo pensare alla nostra risorsa che sarebbe il nostro territorio forse siamo troppo vicini al 2012

    Ti piace il commento?
  • stefano [n.a.]

    Intanto oggi Montorio è protagonista a Mattino in famiglia su RAI 2.

    Isola invece che fa?

    Ah! dimenticavo…. questo è il comune del sonno

    Ti piace il commento?
  • giovurba

    Sì, Montorio in televisione, e allora? Mi dà veramente fastidio questo disfattismo a tutti i costi; tu, Stefano, cosa fai concretamente per il tuo paese che presumo sia Isola? Comincia tu a dare la sveglia agli altri, visto che hai spirito critico. Magari qualcuno ti seguirà. Saluti.

    Ti piace il commento?
  • Cosimo Giordano

    Li si dorme, e questo e' vero. Bisognerebbe cacciare l'amministrazione a pedate, vero. Fare molto di piu', concordo.

    Comunque Stefano a breve scendera' in campo e fara' di Fano il centro di un nuovo risorgimento, con tanto di ovovia, aeroporto intercontinentale, svincolo a Biselli, etc. Evviva il cemento!!! Ma lui ha imparato nelle sue molteplici settimane bianche in nord Italia.

    Ti piace il commento?
  • giurdà

    Stefano potrebbe scendere in campo……l'agricoltura torna ad essere un settore trainante!!!

    Ti piace il commento?
  • P.R.

    nonostante le fantasie erotiche di stefano, dovute ad irrefrenabili manie di campanile, devo spezzare una lancia a suo favore per quanto riguarda il discorso montorio.
    Credo che un libero cittadino sia in dovere di fare critica all'operato dei propri amministratori, senza dover scendere necessariamente in campo, e purtroppo è verissimo che la nostra amministrazione è molto addormentata.
    Però caro stefano ti prego esci dai confini di fano, cerca di ragionare in maniera più organica, facciamola finita con la convinzione che il nostro paese sia necessariamente il migliore.

    Ti piace il commento?
  • Cosimo Giordano

    P.R.

    Condivido al 100% e con la mia (forse un po' sgradevole) provocazione ironica speravo di sortire proprio questo genere di risposta. Nulla di personale contro Stefano; mi sembra solo che qualche volta esageri.

    A proposito di mala amministrazione, ho una domanda. Ma perche' nessuno e' incavolato circa il sacco dell'acqua di cui la nostra comunita' (vorrei sottolineare il termine comunita') e' stata vittima negli ultimi decenni? Ma riprendersela, per far tornare i fiumi, no?

    O sbaglio?
    Cosimo

    Ti piace il commento?
  • forca

    cosa ci si ricava ad andare in tv.forse apparire? anche da dietro il sipario si puo fare molto caro stefano inventa il tuo movimento e vediamo chi ti viene dietro invece di stare solo a scrivere sii piu creativo io qualcosa a forca sto muovendo ci sentiamo presto forse ti dovrai ricredere oppure ti chiedero scusa

    Ti piace il commento?
  • stefano [n.a.]

    Mi fa piacere osservare che il mio post ha ottenuto così tanto successo e anche molte critiche, si vede che non siete indifferenti a questo tema.
    Vi faccio osservare che io sono stato sempre presente sulle più grandi battagli che ha interessato il mio paese e anche il comune. L'ultima riunione sulla discarica di corazzano l'abbiamo avuta una settimana fa, per fare un esempio pratico.
    Io non critico solamente, ma sono attivo al 100% per dare una mano a migliorare il mio paese e il mio comune.
    Voi non avete nemmeno il coraggio di firmarvi nei messaggi e non so quanto, oltre alle critiche, fate effettivamente per cambiare lo stato delle cose.

    Ti piace il commento?
  • stefano [n.a.]

    Oggi nuovo contatto con il presidente della Gran Sasso Teramano Di Benedetto sul tema del collegamento con Prati di Tivo e in particolare della FUNIVIA!!!

    Voi continuate con il remare contro e a fare restare il nostro comune un 'piccolo mondo antico' fatto di disoccupazione, degrado, povertà e depressione….

    Ti piace il commento?
  • P.R.

    caro stafeno penso che non capisci una cosa, senza offesa, che qui nessuno vuole far rimanere isola un piccolo mondo antico, ma pensiamo anche altri modi di sviluppo che comunque possono tra di loro intersecarsi, nessuno pensa che la funivia sia il diavolo fatto persona, ma si può anche pensare che ci siano altre strade, anche per realizzare il famoso collegamento. Però sicuramente pensare a uscite autostradali, campi da sci sopra fano ed altre cose del genere, genera ilarità generale, in quanto sono cose fuori dalla ragione umana

    Ti piace il commento?
  • Cosimo Giordano

    vedo il tema dell'acqua non suscita particolare interesse; perche'?

    Stefano, se fai politica come scrivi, allora siamo a posto

    Cosimo

    Ti piace il commento?
  • P.R.

    cosimo, anche io vorrei vedere l'acqua nel fiume mavone, però è pur vero che la nostra acqua è un servizio per tanti paesi e tante città, dunque purtroppo, non credo che possa essere una battaglia affrontabile, al massimo penso si possa trovare un accordo che prevede un rilascio maggiore d'acqua in alcuni periodi.

    Ti piace il commento?
  • Cosimo Giordano

    Vero.
    Pero':

    1) Mica e' detto che debbano prendersela tutta
    2) a noi cosa viene indietro? Il sacco dell'acqua ha portato uno sconvolgimento dell'ecosistema. E mica si puo' fare cosi'. Prova a dire ai Lumbard di prosciugare i loro fiumi….Voglio dire, non si puo' fare sempre e troppo la carita'.
    3) e piu' grave, gli acquedotti che portano la nostra acqua al sud sono colabrodi. Perche' dobbiamo fare noi le spese per la noncuranza del potentato?

    Io credo che qualcosa si potrebbe fare, almeno per avere un compromesso decente. Credo che questo possa essere una forma di rivalutazione del territorio e quindi in tema col post
    Grazie per il feed-back e un saluto

    Cosimo

    Ti piace il commento?
  • stefano [n.a.]

    1) x PR : Tu vuoi fare solo polemiche inutili e non accetto il confronto perchè dici solo idiozie e non vuoi creare nulla di concreto, sei rimasto nel passato e nel 'piccolo mondo antico' …ripeto!!!

    2) x Cosimo Giordano : io ho sempre partecipato a tutte le lotte per l'acqua pubblica che si sono fatte e tra l'altro se nel nostro comune ancora per l'80% l'acqua è pubblica è anche grazie alla dura lotta che abbiamo portato avanti 2 anni fa io e altri del mio paese contro l'attuale amministrazione. Ti posso dimostrare quello che dico quando e dove vuoi.
    Prima di parlare informati caro!!!

    Ti piace il commento?
  • Cosimo Giordano

    Ma sei proprio insopportabile! Sei peggio di una zitella isterica, appena ti si sfiora dai in escandescenze isteriche. Stai sul blog, pontifichi, se si fanno obiezioni sbraiti….
    Ma vai a farti un bagno, va'
    Questo non e' un modo costruttivo di dialogare

    L'acqua sara' pubblica, e questo e' ottimo, ma nel ns territorio non 'e' piu'

    Ti piace il commento?
  • stefano [n.a.]

    Che vuoi !!! tu mi hai attaccato dicendo : 'vedo il tema dell'acqua non suscita particolare interesse; perche'?

    Stefano, se fai politica come scrivi, allora siamo a posto'

    E non sei bene informato sulle vicende politiche del nostro comune.

    Ti piace il commento?
  • P.R.

    caro stefano, io ho proposto svariate soluzioni in numerosi post, non credo che l'ovovia sia l'intervento migliore, questo non vuol dire non voler fare niente, penso che l'uscita biselli sia una cosa ridicola, mettiamo a posto le strade ed i sentieri che abbiamo, tu proponesti campi da sci sopra fano, ma sciamo sull'erba???.
    io vorrei confrontarmi in maniera diversa, noto che con glia altri si discute per cercare soluzioni mediate, tu sembri il figlio di mussolini.

    Ti piace il commento?
  • Cosimo Giordano

    Stefano,

    1) Argomento acqua. Ma che dici? Non c'e' bisogno di avere particolari informazioni sulle politiche varie per capire che l'acqua e' un problema. Basta affacciarsi alla finestra. I fiumi sono secchi. La forza delle evidenze contro chiacchiere vane. Se ne hai parlato tanto in sede politica, evidentemente lo hai fatto male. Molto male. Perche' io non vedo una goccia di acqua. Mi sembra ci sia poco da incensarsi il capo. Per l'impegno politico, speriamo tu non sia il vecchio che avanza….

    2) Per il resto, la nota sulla scrittura voleva essere solo un po' sarcastica. Ma pare che il sarcasmo e l'auto-ironia non ti appartengono.

    3) Confermo che hai un modo di dialogare del cavolo

    Cosimo

    Ti piace il commento?
  • stefano [n.a.]

    Non sono uno come te che sa solo lanciare appelli e proclami e poi se ne sta tranquillo in attesa che qualcuno si muova. Solite crtiche inutili e niente di costruttivo.

    Ti piace il commento?
  • forca

    io non credo che con tinuare a scrivere sul forum servi a qualcosa perche secondo me e solo uno sfogo bisognerebbe uscire in piazza forse sono ripetitiva ma attirare l attenzione dei media non sarebbe male voi cosa ne pensate io ci sto provando mandando email a tutti i programmi possibili spero solo che qualcuno mi ascolti purtroppo pero penso che tutti pensano ognuno per se non ce piu lunione di una volta.stefano forse mi conosci sono pasquina e molto arrabbiata perche mentre si sbraita sul forum io con la mia famiglia sono fuori casa per il terremoto e come al solito senza nessun aiutoma se siamo lasciati soli inquesto modo come puoi pensare che questa amministrazione possa avere idea di cosa vuol direrilanciare la nostra zona riflettiamo un po prima di parlare un saluto a tutti

    Ti piace il commento?