Terremoto, in attesa della sentenza del TAR

 

“Aspettiamo che il TAR si pronunci in merito all’esclusione da ‘cratere’, nonostante il mio Comune abbia riportato danni incenti
rilevati da tecnici ed esperti della Protezione Civile e dei Vigili del
Fuoco.”

Lo sdegno del primo cittadino di Isola del Gran Sasso Fiore Di
Giacinto è lo stesso di quello mostrato all’indomani del terribile
sisma che ha colpito L’Abruzzo. “Continua a restare infatti misteriosa
e assurda – osserva il primo cittadino isolano – la cervellotica
decisione di escludere il Comune di Isola del Gran Sasso dal ‘cratere’.
Soprattutto all’inclusione in esso di Comuni confinanti e limitrofi con
Isola del Gran Sasso quali, ad esempio, Castelli, Colledara e Montorio
al Vomano, nonostante le ripetute proteste, segnalazioni e incontri del
Comune di Isola del G.S. e le assicurazioni in merito del Presidente
della Giunta regionale abruzzese Gianni Chiodi e del responsabile
massimo della Protezione Civile Guido Bertolaso, ad oggi, tutto è come
prima. Isola del G.S. è fuori e si lecca le ferite di un terremoto che
ha creato danni all’intero territorio. Il Comune di Isola del Gran
Sasso _ riprende il sindaco Fiore Di Giacinto _ è stato quello più
colpito della provincia di Teramo. Abbiamo ottocento case danneggiate,
di cui circa centocinquanta completamente inagibili. Oltre a queste
abbiamo avuto lesionate ventiquattro chiese, tutte inagibili. In
nessuna frazione di Isola el G.S. è, infatti, oggi possibile svolgere
le funzioni religiose.”.

 Perchè il suo Comune, così come Crognaleto e Campli, è stato escluso dal “cratere” ?

“E’ quello che con forza e sgomento ci chiediamo. Lo abbiamo _
insiste il sindaco Fiore Di Giacinto _ innanzitutto chiesto al Nucleo
quando siamo stati ricevuti da Bertolaso e la sua l’èquipe’. Abbiamo
chiesto, in un Consiglio comunale congiunto con Crognaleto, al
presidente Chiodi affinchè si adoperasse per avere, da parte di
Bertolaso, una risposta democratica, trasparente e, soprattutto,
accessibile a tutti i cittadini, per sapere cosa manca al Comune di
Isola del Gran Sasso per essere classificato alla stregua degli altri
Comuni teramani inclusi nel ‘cratere’.  Aspettiamo dunque ora che si
faccia giustizia su una vicenda allucinante”.

Fonte: www.pagineabruzzo.it

  • forca

    vi sembra normale attendere la decissione del tar per sapere perche siamo stati esclusi o i nnostri amministratori sanno qualcosa e ce la nascondono???????

    Ti piace il commento?
  • nicola casale

    La beffa piu' grande è che siamo stati esclusi ma nello stesso, nel nostro comune hanno trovato un sito per depositare i materiali de l'aquila che sarà il deposito piu' grande sito a corazzano, nessuno dice che nn dobbiamo aiutare l'aquila ma ci vuole una grande faccia tosta da parte della protezione civile e soprattutto dal comune che incasserà in denaro circa mezzo milione di euro……E oltre 2 milioni ad un imprenditore che ha in possesso questo sito adibito a discarica di materiali inerti……..

    Ti piace il commento?
  • forca

    come sempre al nostro caro comune interessa sempre se ci sono i soldi di mezzo ma chissa perche questi prendano sempre il volo per chissa quale direzione sembra che all aquila pagano l autonoma sistemazione per i mesi di dicembre e gennaio a isola sono fermi al mese di luglio sempre in ritardo isola forse lo possiamo chiamare tartaruga comune arriva sempre in ritardo aspettiamo forse la fine del mondo per essere i primi?

    Ti piace il commento?
  • Andrea [n.a.]

    Cari internauti, e' di oggi l'articolo sul messaggero da parte del nostro sindaco. Ancora sull'esclusione del comune dal cratere, e sul ricorso al TAR. Ma aggiunge anche qualcosa di nuovo circa i rifiuti e la possibile dislocazione a Corazzano dei rifiuiti provenienti dall'Aquila. Inoltre il sindaco aggiunge che per aiutare gli aquilani, il sito puo' ricevere i rifiuti i quali verranno controllati dal personale del comune. Allora qui' vorrei ricordare al sindaco e all'amministrazione tutta che di modi per aiutare gli aquilani ce ne sono tanti. E che il sito in questione e' stato oggetto di interesse anche in precedenza, da parte della regione, affinche' si trovasse qualche altro terreno dove realizzare una nuova discarica. Allora vorrei ricordare a coloro che si manifestano cosi' altruisti nell'aiutare il prossimo, che la battaglia fatta allora per evitare che cio' non accadesse (e c'era anche il comune, chissa' come mai adesso la pensa in modo diverso!!), era dovuta al fatto che la zona in
    cui la discarica dovrebbe essere realizzata, e' una zona SIC (Sito di Interesse Comunitario), praticamente attaccata al fiume, anche'esso protetto, alle pendici del Gran Sasso, al confine col Parco Nazionale del Gran Sasso. In parole molto semplici e dirette, significa che la zona in questione potrebbe essere tutto tranne che una discarica. E siccome tra le macerie si trova di tutto, tant'e' che vogliono considerarle come rifiuti solidi urbani, la zona diventerebbe di fatto una nuova discarica.
    Sono davvero allarmato per la superficialita' con la quale si vogliono affrontare problematiche molto serie. Ma come, si vuole speculare sull'emergenza per cercare di fare cassa oppure si e' talmente "rincitrulliti" che non si sa piu' cosa fare e/o cosa dire? Ed il discorso non e' circoscritto solo alle macerie, ma vale anche per gli edifici scolastici, e per tutti gli edifici privati che davvero meritano attenzione e che non devono essere "depredati" dai soliti sciacalli, come purtroppo sta' accadendo da noi, e come non sarebbe potuto accadere se fossimo rientrati nel cratere.
    Tristi saluti da un compaesano

    Ti piace il commento?
  • Stefanogiorgio

    scusa andrè ma io sapevo che tu eri entrato a far parte di una lista civica e invece dopo un pò di giorni che hai scritto questa arringa per la verità un pò arrangiata ecco che esce un manifesto a firma di Sinistra e Libertà(ma esiste ancora o non si sono ancora aggiornati in Sinistra Ecologia e Libertà???!!)che ripete pedissequamente le tue teorie…..allora mi assale il dubbio che le posizioni sulla discarica non siano civicaMente indipendenti….

    Ti piace il commento?
  • Andrea [n.a.]

    Ciao stefanogiorgio
    Mi sembra normale che a seguito di un articolo letto su un quotidiano, vi possano essere commenti soggettivi come il mio o politici come quelli pubblicati da Sinistra e libertà. Non mi sembra normale giudicare l'argomento in questione ed i commenti successivi come teoria, tutto può essere tranne che teoria. Se poi i commenti riportati fossero anche condivisi da tutto il comitato civico di "civicaMente" ne sarei doppiamente felice. Personalmente non faccio parte di Sinistra e Libertà, partecipo attivamente alla creazione di una lista civica promossa da "civicaMente", e penso che le posizioni personali siano di poco interesse rispetto a tutto il resto….

    Ti piace il commento?
  • stefano [n.a.]

    Tanto Isola è solo una discarica, discarica di menefreghismo, discarica di incompetenza, discarica di immobilismo.

    Ti piace il commento?
  • stefanogiorgio

    scusa andrè ma se non sbaglio sei pure un ingegnere che forse ha sostenuto l'esame di calcolo delle probabilità e quindi dovresti convenire con me che se la tua posizione sulla discarica(rigorosamente personale)coincide pedissequamente con quella di un partito politico(?!)forse probabilisticamente che non ci sia stata interazione è difficile da sostenere…….se poi anche civicaMente converge sulla stessa posizione allora sarete in tre….una persona ,un partito e una lista civica….forse qualcuno o qualcosa è di troppo….AD MAIORA!!!

    Ti piace il commento?
  • katiuscia74

    Scusa Stefanogiorgio, mi sento di dover spendere una parola a favore di Andrea in questa situazione. Purtroppo a volte le coincidenze si verificano, anzi ti dico per esperienza personale, che spesso al loro verificarsi basta un pò di mala fede, una piccola "menzogna" e si distrugge la buona reputazione di una persona!!! Giusto Andrea?!! Per questo credo che non ci sia niente di strano se le posizioni di Andrea coincidono con quelle del suo ex gruppo politico, anzi sarebbe assurdo il contrario.
    Tornando all'argomento della discussione devo dire che più che ad una tartaruga il nostro comune mi sembra un ghiro in pieno letargo…Si sveglierà per la prossima tornata elettorale? cercheranno di recuperare in extremis? Io non ci credo ma lo spero davvero. Ad oggi devo ammettere che per tutte le emergenze isolane non ci sono stati interventi risolutivi. Molti pensano per le prossime elezioni a cosa scrivere su un eventuale programma elettorale: ci vorrebbe UN'ENCICLOPEDIA!!! composta da numerosi tomi!! Quello che più mi sconvolge e che spesso se dei semplici cittadini cercano di dare una mano, trovando degli agganci, suggerendo delle soluzioni, non solo sono poco ascoltati ma danno soprattutto molto fastidio ( in particolare all'ufficio tecnico). Questo mi dispiace tantissimo perchè in un comune come il nostro, non molto grande, si può anche dare ascolto alla cittadinanza in alcuni casi. A presto, ciao Andrea.

    Ti piace il commento?
  • forca

    ragazzi sveglia non e forse ora di scendere in piazza? mi sa che rimane l unica soluzione chi mi da ragione?

    Ti piace il commento?
  • isolano schifato

    Purtroppo abbiamo un sindaco che sembra quei generali ubriaconi dell'esercito nordista durante la guerra di indipendenza negli stati uniti, completamente disinteressato al suo ruolo e ormai alla deriva totale.
    Il resto dell'amministrazione? Sono dei fantasmi viventi …in poche parole abbiamo un'amministrazione del tutto inadeguata che ci fa perdere competitività e ci fa rimanere sempre più indietro rispetto ai comuni più importanti.
    E' necessario che chiunque abbia sensibilità per il proprio territorio e che non pensi solo alle proprie tasche, scenda in politica e si dia da fare per non lasciare, come sempre, che i soliti noti della politica isolana continuino a distruggere con il loro menereghismo e la loro incompetenza il nostro comune.

    Ti piace il commento?
  • katiuscia '74

    Mio caro isolano schifato, sono con te nell'invitare i giovani a farsi avanti, per cercare di ridare dignità a questo nostro territorio; anzi più di un anno fa lanciai un appello del genere inneggiando al buon senso e non all'interesse ne politico ne personale. Purtroppo siamo mosche bianche fidati, non c'è quella voglia di cambiamento che sembrerebbe esserci, forse a parole tutti vogliono farlo credere, ma in realtà la maggior parte degli isolani non è disinteressata. Personalmente lotto ogni giorno per cercare di portare all'attenzione dei nostri amministratori quelle che sono secondo me le priorità in una società civile ed evoluta, ma ti dico che è estenuante e logorante a volte mi chiedo :"ma chi me lo fa fare!!!" essere additata come la rompicogl. del momento, solo perchè chiedo un'informazione che mi spetta di diritto in quanto cittadina di questo comune. Se tu sapessi quanto è difficile sapere dove risiede la verità: ad Isola può essere tutto ed il contrario di
    tutto. Pensa che proprio questa sera ho saputo che la palestra della scuola elementare, dichiarata inagibile (?), fino a ieri addirittura si parlava di doverla abbattere, adesso pare che possa essere adeguata con degli accorgimenti di carattere strutturale. Attraverso il comitato dei genitori di cui sono presidente, ci stiamo impegnando per cercare di far convergere sul progetto di un nuovo polo scolastico sia le istituzioni locali sia quelle esterne, le aziende private ecc. ma per far ciò c'è bisogno di intraprendere un percorso molto tortuoso e complicato, però come si fa se le informazioni che acquisiamo vengono puntualmente messe in discussione? non si riesce in questo modo a lavorare seriamente ad un progetto anzi ad un SOGNO come è stato definito da un membro del comitato…Perciò credimi sono davvero scoraggiata!!!

    Ti piace il commento?
  • Risposat a katiuscia

    Ti capisco ma non bisogna arrendersi non abbiamo scelta ! Non possiamo passare la vita ad essere degli septtatori delusi e mortificati.

    Ti piace il commento?
  • katiuscia '74

    Fidati non sono e non riesco ad essere uno spettatore passivo, però concedimi deluso e mortificato dalle situazioni che ogni giorno mi si presentano davanti!! Comunque non mi arrenderò, è solo che alle volte mi sento veramente di vivere in un mondo alieno in cui non mi rispecchio affatto!!!

    Ti piace il commento?
  • Andrea [n.a.]

    L'argomento della palestra della scuola elementare di Isola deve essere ad ogni costo chiarito. E prego chi dell'amministrazione segue gli argomenti del sito, di rispondere in modo trasparente. Inoltre prego chiunque sappia qualcosa in piu' di quello che si sente, di scriverlo e rendere partecipi tutti i cittadini. Per quanto ne so, il comune ha gia' provveduto a "murare" l'ingresso della palestra. E' vero?
    E' vero che l'inagibilita' della palestra si deve all'assenza di un giunto tecnico? Se cosi' fosse, non sarebbe giustificata assolutamente la demolizione, a favore di un parcheggio ad uso privato e pubblico e di un ingresso per la realizzazione di nuovi appartamenti residenziali. Le condizioni della palestra dopo il terremoto sono le stesse di tutta la scuola (lasciamo perdere le infiltrazioni di acqua…). Se e' possibile adeguare la scuola alle ultime norme antisismiche, e la Regione ha messo a disposizione fondi anche per edifici pubblici fuori dal "cratere", ALLORA e' possibile recuperare anche la palestra. INVECE LA SCELTA E' DI DEMOLIRLA!!!!
    A detta di molti la scuola elementare con la sua palestra, rappresenta un edificio di indubbio valore per la collettivita'. Ogni scuola DEVE avere la sua palestra, e quell'edificio verra' (forse… me lo auguro) adeguato per consentire agli studenti di avere un luogo sicuro dove svolgere le lezioni. Di idee circa il nuovo plesso scolastico se ne sentono tutti i giorni. Si parlava di plesso unico a fianco alle scuole medie, il cui costo va aumentando di giorno in giorno. Adesso si parla di due plessi scolastici, uno presso la vecchia scuola agraria, l'altro a fianco alle scuole medie (attraversando una strada pubblica che si sta' gia realizzando). Il discorso e' che ad oggi non c'e' alcuna intenzione di realizzare alcun nuovo plesso scolastico. Forse qualcuno lo utilizzera' come promessa alle prossime elezioni amministrative. Quindi non ha alcuna considerazione per me…
    E' davvero desolante il modo in cui l'amministrazione (maggioranza ed opposizione, tutti o quasi genitori di bambini di Isola…) tratta un argomento cosi' delicato.

    Ti piace il commento?
  • forca

    forse sono molto pessimista ma tra non molto qua a isola rimarremo senza scuole qui si tende piu allo spopolamento che a fare qualsiasi cosa per sviluppare il territorio i miei figli sono grandi ormai ma non li manderei sicuramente a scuola a isola l anno scorso dopo il terremoto fu fatto di tutto per non farla riaprire prima di essere sistemata a settembre secondo me bisognava continuare su quella posizione non mandare i figli a scuola non bisogna solo parlare ma passare ai fatti

    Ti piace il commento?
  • Alberto [n.a.]

    Gli aqlunni delle Elementari potrebbero utilizzare la palestra delle Medie

    Ti piace il commento?