A seguito dei continui furti di nafta
agricola, un intero paese è andato in rivolta.

La vicenda, o per meglio
dire le vicende, si sono svolte all’interno di Fano A Corno, paesino di
Isola del Gran Sasso. I ladri sono riusciti a trafugare la bellezza di
oltre 1000 litri di carburante per intere settimane provocando svariati
disagi ai contadini locali che, stufi di ritrovarsi a secco, hanno
iniziato una vera lotta alla sopravvivenza: organizzandosi in risposta
con una denuncia ai carabinieri di Isola, poi, effettuando ronde
notturne e posizionando telecamere nei punti strategici.

I malviventi,
infatti, hanno continuato a rubare indisturbati e nonostante tutti
questi accorgimenti e il supporto dei militari, i responsabili non sono
ancora stati identificati!

Fonte: Il Messaggero