Gestione risorse idriche, opposizione all’attacco

 

Comunicato stampa del capogruppo PDL, Germano Cervella, a proposito delle decisioni assunte dall’ultimo consiglio comunale a proposito dell’approvazione della bozza di convenzione con l’ATO.
Nuovo intervento anche sulla questione dei vigili.

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa di Germano Cervella, capogruppo del PDL in consiglio comunale.


Nell’ultimo Consiglio Comunale del 29 settembre la maggioranza ha
approvato la bozza di convenzione
per la costituzione del consorzio
dell’ambito territoriale ottimale ATO 3 teramano, recentemente riformato con la legge 37 del 2007.

Secondo il capogruppo di opposizione del PDL
Germano Cervella l’approvazione della suddetta convenzione così com’è
presentata è un grave danno per Isola, oltre che una presa in giro da
parte di tutte le istituzioni ad ogni livello che annualmente
presenziano e condividono tanti convegni organizzati per l’ambiente e
l’acqua ma praticamente non fanno nulla.

L’ATO 3 è l’ente che gestirà il servizio idrico nella nostra provincia e questa doveva essere l’occasione per mandare un chiaro segnale ai burocrati di ogni livello per evidenziare le problematiche e le giuste rivendicazioni del nostro comune.

L’intervento di Cervella ha posto l’accento sulla necessità di respingere la bozza e richiedere le necessarie modifiche a favore del nostro paese che a differenza di altri, contribuisce in maniera determinante al rifornimento idrico della provincia teramana.

La maggioranza di centro sinistra , in evidente imbarazzo nella fase di votazione , ha ritenuto opportuno non avanzare nessuna richiesta e approvare senza obiezioni la convenzione, per non andare contro gli interessi politici del Partito Democratico che a livello provinciale
manovra tutti gli enti che hanno voce in capitolo sull’acqua.

Va sottolineato che nel 2004 l’allora sinistra all’opposizione , oggi maggioranza rappresentata dalle stesse persone, presentò una proposta di delibera che andava nella stessa direzione delle idee di Forza
Italia.
Purtroppo cambiando poltrona hanno cambiato pure idea.

Perché
approvare la convenzione senza nessuna iniziativa seria che porti
vantaggio al nostro paese?

Positivo solo il voto contrario del consigliere
Vaccari di sinistra democratica con relativo abbandono dell’aula
insieme al PDL , fatto gravissimo che evidenzia la crisi irreversibile
di un amministrazione arrogante e priva di iniziativa politica.

In
merito al sevizio di vigilanza la posizione del PDL è chiara da anni:
siamo contrari al bando con cui la sinistra vuole aumentare il
personale di tre unità , da anni sosteniamo che è un servizio che se
organizzato e diretto da un amministrazione con la A maiuscola e’
sufficiente per Isola.

Al Sindaco chiediamo: perché la domenica
massacrate i turisti e i pellegrini? Il divieto di sosta di San Gabriele
non e’ forse uguale a quello di Borgo San Leonardo o di via Pretara
dove il parcheggio e’ selvaggio e le multe non vengono fatte?

Germano Cervella, capogruppo PDL al Consiglio Comunale di Isola

  • fanese

    Bravo Cervella facciamo la lotta, non svendiamo la nostra acqua.
    Consiglieri a monte siete tutti dei VENDUTI…. a parte Luigi Vaccari.

    Sveglia popolo difendiamo i nostri diritti, l'acqua è il bene più prezioso tra poco ci costerà più della benzina.

    Ti piace il commento?
  • andrea [n.a.]

    Almeno in questo caso si sente parlare di opposizione in Comune. Ormai immaginavo l'amministrazione allargata anche ai consiglieri di minoranza!
    La gestione dell'acqua dovrebbe essere uno degli argomenti pubblici piu' sensibili ed in cui una Amministrazione seria dovrebbe coinvolgere tutta la popolazione. Invece, guarda caso, all'ultimo consiglio comunale lo pseudo-segretario ad interim (la gavetta da segretario comunale e la qualifica per essere segretario comunale sono tutta un'altra cosa rispetto alle credenziali di Di Pasquale!!!) manda in votazione due bozze senza neanche la possibilita' di discuterle. Domando a tutti voi: ci troviamo forse in uno Stato di Polizia, dove addirittura in un Consiglio Comunale "il segretario" redarguisce uno dei consiglieri di maggioranza perche' vuole discutere le bozze in questione?
    trovo il fatto di una gravita' inaudita, tanto da denunciarlo pubblicamente. Ancora di piu', se si ha la possibilita' di leggere le bozze dello statuto e della convenzione votate da tutto il gruppo del PD isolano in amministrazione, insieme agli altri due assessori e al sindaco, che ormai sembra essere un fantasma, queste considerano il peso di Isola nel consorzio una mera formalita', cosi' come i comuni balneari.
    Allora si' che mi rifaccio alle parole di molti che scrivono nel sito e che sentono l'esigenza di un radicale rinnovamento della classe politica isolana, a destra e a sinistra, con uno spirito nuovo e un modo saggio di fare politica.
    A proposito, siete a conoscenza della lettera inviata al comune riguardo allo stato dei giardinetti?
    sapete qual'e' stata la preoccupazione del sindaco e dell'amministrazione riguardo alla lettera: controllare le firme una ad una per dedurre la matrice politica del documento, ed ancora reputare ridicolo raccogliere le firme per problemi del genere, quanto ci sono problemi molto piu' importanti. SIAMO ALLA FRUTTA!!!!

    Ti piace il commento?