Isolestate 2007

 

In anteprima il programma 2007 di Isolestate. Presto sarà pubblicato il programma dettagliato giorno per giorno.

Programma Isolestate 2007
Titolo: Programma Isolestate 2007 (0 click)
Etichetta:
Filename: isolestate-2007-pdf.pdf
Dimensione: 268 KB

Programma Isolestate 2007
Titolo: Programma Isolestate 2007 (0 click)
Etichetta:
Filename: isolestate-2007-pdf.pdf
Dimensione: 268 KB

  • Rosso Alice, Isolana

    Sorvolando sul fatto che il programma sia uscito in ritardo, tanto che il teatro di ieri sera, da sempre uno degli appuntamenti più seguiti dell'estate isolana, ha avuto un pubblico molto al di sotto degli altri anni, quello che colpisce è l'approssimazione e la poca professionalità con cui è stato realizzato sia il programma che il manifesto. Sorvolando su questo ultimo aspetto (onore a chi a creato il manifesto, ma mandando in giro quel foglietto volante non si fa una bella promozione al paese) quello che irrita è che si continua a insistere su Isolestate sempre nella stessa forma: tanti piccoli eventi per riempire le serate. A parte il cinema e teatro, ho seri dubbi che gli altri spettacoli attireranno gli isolani, non pensiamoci neanche che possa richiamare turisti e visitatori dei paesi vicini. Vedremo a fine estate il bilancio della manifestazione!
    Per Gianluca (il webmaster): negli altri anni hai sempre messo un sondaggio per sentire gli umori degli isolani su Isolestate, quest'anno non sparare sulla Croce Rossa 😉

    p.s.: quante firme bisognava raccogliere per cacciare il sindaco e questa amministrazione?

    Ti piace il commento?
  • fox

    non si può andare avanti così, proloco inutili e divise, un amministrazione che sembra uscita direttamente da un film russo degli anni 40, si organizzano manifestazioni ridicole.
    Mi domando cosa pensa un turista che viene dalle nostre parti, il massimo che sappiamo offrire sono stanche sagre con prelibatezze discutibili.
    Bisogna ricordare ai nostri organizzatori, e amministratori, che anche la forma è importante, basta guardare il foglietto volante i isolestate, l'avrebbero fatto meglio all'asilo.
    Per favore prendiamo esempio da Castelbasso

    Ti piace il commento?
  • Gianluca Di Carlo

    Ieri sera c'erano al massimo 20 persone ad ascoltare questo gruppo, che era anche bravo, ma li hanno fatti esibire nel contesto sbagliato.

    Ti piace il commento?
  • danilo

    eh, che vogliamo fa, Gianlù, sono Danilo, il batterista dei Clepsydra, il problema sta nel fatto che secondo me i giovani di Isola sono poco ricettivi verso questi eventi e magari preferiscono passare la serata alle balconate, a farsi le tazze, a fine concert sono passato li, e considera che potevano essere le 2.30 ( ora che si finisce di smontare……) e sembrava che era giorno per quanta gente c'era, quindi………..
    sara per la prossima……
    a presto

    Ti piace il commento?
  • cittadino

    Siamo ormai qui, da vari anni, a commentare la decadenza di idee, di organizzazione e di voglia di fare che ogni estate contaddistinguono le manifestazioni a Isola.
    Possibile che con le vari associazioni e con la proloco non si riesca più a fare manifestazioni stile 'feste dell'unità' che penso siano rimaste a tutti nel cuore.
    Il problema secondo me va cercato nella voglia e nell'impegno che la proloco e le associazioni mettono in queste cose. Senza polemiche, ma vorrei sapere cosa di importante costoro fanno veramente, al di fuori delle feste organizzate dall'amministrazione comunale.

    Ti piace il commento?
  • un isolano stanco

    complimenti. Portano tante persone in piazza, era quello che ci voleva.
    Tanta buona musica…vero?

    Ti piace il commento?
  • isolano [n.a.]

    sono di isola il manifesto di isolestate se fosse stato fatto da mio figlio di 4 anni era più fantasioso. Sono rimasto colpito dal CARNEVALE MORTO A SAN PIETRO, era la prima volta che lo vedevo, sono troppo forti sono veramente bravi, i miei complimenti all'associazione TARUSS.

    Ti piace il commento?
  • Gianluca Di Carlo

    Complimenti al gruppo isolano che si è esibito ieri sera in piazza, bravi considerando anche l'età media.
    Perchè non organizzare una rassegna di musica rock locale il prossimo anno? Qualcuno ricorda quando circa 15 anni fa, fu organizzato un evento simile sotto al parco dell'ortolano? Fu un grande successo di pubblico.

    Ti piace il commento?
  • foglia di melo

    io invece avrei tanto voluto essere a Isola e vedere le vostre serate, non sono del posto ma ne sento una forte nostalgia, quest'anno non sono venuta a Isola,pure se per pochi giorni di villeggiatura come ho fatto per tre anni precedenti, ma la mia presenza creava dei problemi cosi me ne ono rimasta nel mio luogo di dolore a pemsare alle bellissime passeggiate fatte su LuCurn dintorni…..li ho lasciato il cuore

    Ti piace il commento?
  • Rocchettaro moderato

    E'vero! Sono bravissimi soprattutto considerando che molti dei pezzi sono di propria composizione.

    Ti piace il commento?
  • giorgio

    Cara isolana stanca, riposati.

    Ti piace il commento?
  • Chuck Norris

    Anche se si esibiscono i Pink Floyd in piazza, le persone passeranno sempre le serate nei bar e locali nei dintorni di san gabriele (che organizzano serate latino americane karaoke, ecc.)…..ti attirano e ogni sera per due bevute ti spillano 15-20 euro, l'isolano un pò snobbetto ci casca lungo-lungo, per lui le serate in piazza sono roba da 50-60enni. Isola è così, prendere o lasciare.

    Ti piace il commento?
  • Gianluca Di Carlo

    Non penso sia così. Se si propone la serata giusta anche l'isolano partecipa. Scusate, gli ultimi pienoni in piazza ci sono stati qualche anno fa con 'Nduccio e Riccardo Fogli, non proprio come i Pink Floyd.
    Va ripensato completametne la struttura delle feste estive, mi ripeto di nuovo: inutile fare venti serate in piazza con pochissime persone presenti, si mortifica il paese e gli stessi artisti che si esibiscono. Meglio secondo me caratterizzarsi con un paio di eventi (a titolo di esempio una sagra o qualcosa di simile e una rassegna musicale) e farli bene e di un certo livello. Poi tanta, ma tanta pubblicità. bisogna fare markering territoriale.

    Ti piace il commento?
  • Chuck Norris

    Quando venne riccardo fogli c'erano anche persone di altre province, quando ho detto i pink floyd era una provocazione!! Isola è troppo dispersiva!!!!!
    perchè non si fanno dei gruppi di aggregazione, forse secondo me organizzarli per contrade, dei capi contrada (si fa per dire) che organizzano l'attività della contrada, cercando di coinvolgere le persone anche con invito tramite lettera.

    Ti piace il commento?
  • Gianluca Di Carlo

    Non importa di dove sono le persone, isola o provincia, l'importante è che vengano ad Isola. Io purtroppo vedo poca voglia di partecipare da parte degli isolani, forse hanno pochi strumenti per farlo. Certo che per la prossima estate bisogna rimboccarsi le maniche e inventare qualcosa di nuovo.

    Ti piace il commento?
  • s.os. fano

    Scusa Gianlù, ma chi le dovrebbero fare le serate coinvolgenti che dici?
    Voi stessi o l'amministrazione comunale?
    Se gli Isolani vogliono fare belle manifestazioni ci devono lavorare sopra come fanno tutti.
    A fano hanno trasmesso il film 'Il Pirata dei Caraibi' e c'erano circa 200 persone a vederlo, stessa cosa per le majorettes.
    Poi sono stato a Cerchiara a vedere il gruppo Arancia meccanica ed era pieno di gente, stessa cosa per il teatro dialettale, lo stesso mi dicono che è avvenuto a San Pietro per 'Il carnevale morto'.
    Magari le potessimo fare noi tutte quelle serate che voi disprezzate tanto…

    Ti piace il commento?
  • Chuck norris del gra

    Ahhhhhhhhhhhhhhh ma forse non ci capianmo!!! I piccoli centri hanno dei leader e tutti li seguono, ad isola che è un centro abbastanza dispersivo servono più leader, io come già detto pensavo ad una organizzazione divisa in contrade, due anime pie per ogni contrada, chi si prendono la briga di reclutare persone della setssa contrada, sia per contatto diretto sia tramite opuscoli con i quali si fissano incontri…..poi la mia è una idea-proposta, se non vpiace….pazienza!!!

    Ti piace il commento?
  • Gianluca Di Carlo

    Non ho detto che non mi piace, anzi, è una buona proposta. Solo che ci vuole sempre qualcuno che metta a disposizione il suo tempo libero. E' quello il problema. Dedicarsi a fare cose dalle quali non si guadagna nulla. Vuoi un esempio? Da quando abbiamo aperto il centro multimediale il dialogo con molte persone è il seguente: "Quanto vi danno per stare qui?", e noi "Gratis, è volontariato". Risposta: "Non ci credo, e se venite gratis siete fessi".
    Quindi con persone di questo genere cosa puoi organizzare? Per fortuna ci sono altre che apprezzano l'impegno delle persone. Il problema è che ad Isola manca qualcuno o qualcosa che possa raccogliere gli stimoli e le idee che nascono sul territorio e convogliare gli sforzi verso una unica direzione. Ma chi è disposto a spendere il suo tempo in questo modo? Qualcuno si fa avanti?

    Ti piace il commento?
  • Gianluca Di Carlo

    Penso che nelle frazioni il discorso sia diverso, essendo realtà più piccole c'è più coesione. Cosa che avveniva ad Isola anni fa con le feste de L'Unità e quelle della Bifora, dove collaboravano decine di persone.
    Ad isola per la proiezione del film "Mio fratello è figlio unico" (tra l'altro bellissimo) c'erano al massimo 100/120 persone. Non parliamo delle altre serate.
    Le frazioni organizzano 3-4 serate ed è chiaro che tutto è più concentrato e partecipato. E' anche il periodo di massima vitalità e tutti si lasciano coinvolgere. Isola è una realtà più dispersiva con san gabriele che attira molte persone. Se la sera ti fai un giro per isola vedi al massimo 20-30 persone a passeggio. Chiaro che tutti vanno a San Gabriele, offre locali, musica, un posto più carino. Ad Isola cosa offriamo?

    Ti piace il commento?
  • Chuck norris

    Non vi piace l'idea delle contrade?????

    Ti piace il commento?
  • Rosso Alice

    Vediamo cosa rispondono quelle delle frazioni. Da questo punto di vista, anche dai commenti che appaiono sul sito, siamo tutti con la puzza sotto il naso, sia gli isolani che chi abita nelle frazioni.

    Ti piace il commento?
  • s.o.s. fano

    Manco per sogno!!!

    Ti piace il commento?
  • Chuck norris

    S,o,s, fano e rosso alice….cosa state farfugliando????

    Ti piace il commento?
  • Rosso Alice

    S.o.s. fano ha dimostrato quello che dicevo, non c'è voglia di collaborazione tra frazioni ed Isola, rimaniamo tutti nel nostro piccolo ottuso mondo, è meglio.

    Ti piace il commento?
  • chuck norris

    SOS fano cosa ha dimostrato?????dove?? quando???
    Mi spiegate a cosa vi riferite???

    Ti piace il commento?
  • Rosso Alice

    Quattro commenti sopra avevo risposto alla tua proposta delle contrade = frazioni; ho scritto che aspettavo le reazioni degli abitanti delle frazioni ed ero molto pessimista. Subito ha risposto s.o.s. fano scrivendo "manco per sogno!!!". Mi sembra che si riferisse alla tua proposta di equiparare le contrade alle frazioni e di una maggiore collaborazione.

    Ti piace il commento?
  • chuck norris

    Io mi riferivo al fatto di equiparare le contrade isolane a delle frazioni, cioè, dato che isola e di per se dispersiva, proponevo di organizzarla per contrade (tra l'altro le contrade toponomasticamente esistono già, Contrada Madonna delle Grazie, Contrada Campogiove, Contrada Pratuccia, Contrada San Gabriele, Contrada Pozzo ecc.), ogni contrada riuscirebbe meglio a coordinarsi e poi fare capo ad un organismo centrale quale proloco o quant'altro. Le frazioni non c'entravano nulla, la citazioni delle frazione era solo a titolo di riferimento per la coesione che c'è al loro interno.

    Ti piace il commento?
  • s.o.s fano

    Mi spieghi perchè dovremmo collaborare con Isola? per fare cosa?
    Noi le feste le vogliamo fare nelle nostre frazioni con le nostre capacità.
    D'altra parte gli isolani si sono dimodtrati sempre snob nei confronti delle iniziative prese nelle frazioni, perciò…

    Ti piace il commento?
  • Chuck norris

    sos fano, da come ti esprimi e da quello che dici si denota che tu sei un campanilista number one, fai il sito di fano e vuoi per forza che gli altri lo considerino bello, si fà festa a fano e la festa riesce alla perfezione, fanno festa a isola e non riesce, bene, gli isolani non vogliono la vostra festa, cantate e ballate tranquilli. Io da isolano credo che sia meglio che ogni tribù….si fà per dire, organizzi le feste di casa propria, poi, figuariamoci, gli isolani a malapena riescono a organizzare le loro immagina se dovessero coordinarsi con tutte le altre frazioni. sarebbe pura utopia.

    Ti piace il commento?
  • Rosso Alice

    Certo, non volevo mica dire che la festa di San Nicola si deve svolgere Isola, non sono così scema!
    Però si può collaborare insieme per ottimizzare i costi, le esperienze e cercare di far spostare la gente: a te farebbe schifo se a Fano verrebbero 300 persone da Isola o dalle altre frazioni?
    Ma tu hai i paraocchi e sei accecato da questa rivalità con Isola, non so da cosa è motivato; ma se ognuno si coltiva il proprio orticello le nostre estati saranno sempre più desolate.

    Ti piace il commento?
  • s.o.s. fano

    Intanto tribù sarete voi.
    Fate gli snob e non ve lo potete permettere, state attaccati all'amministrazione comunale quello vi salva.
    Poi chi se ne frega se non venite alle feste..

    Ti piace il commento?
  • Chuck norris

    Sos se leggi bene i mex denoterai che tribu ho chiamato anche gli abitanti di isola, non ti nascondere …………, non serve. Quoto rosso alice quando parla dei tuoi paraocchi. se ti piace fano e quello che si fa a fano, stattici e non …………!!!!! Perfhè cerchi lo scontro, perchè tutto questo astio verso gli isolani??? Io un'idea ce l'ho…..!!! Fatti un tuffo nel mavone, l'acqua fredda porta buon consiglio!!!

    Ti piace il commento?
  • Gianluca Di Carlo

    Ho rimosso i vostri commenti in quanto aggiungono solo rumore alla discussione.
    Scusate

    Ti piace il commento?
  • Rosso Alice

    Complimenti, anche in relazione alle forze ed alle capacità organizzative, hanno realizzato tre serate carine. Peccato che sabato sera lo spettacolo del Laccio d'amore sia terminato presto, era meglio se fosse iniziato alle 21.30.
    Comunque quando si mangia, la gente partecipa sempre di più.

    Ti piace il commento?
  • Franco

    Scappate se potete

    Ti piace il commento?
  • Antonino Marcello Ca

    Tu sei scappato, perchè hai avuto la possibilità di farlo,(?) lasciandoci in un'Isola senza acqua e senza memoria.Beato te…..

    Ti piace il commento?
  • Franco

    Beato me un corno! Io che ho amato questo paese dove si trovano le persone a me più care e posti naturali da favola sono costretto a scappare. Certo che la situazione in cui si trova ISOLA E DINTORNI è semplicemente disastrosa. La scarsa vivibilità del posto e lo scarso ragionamento che si fa in giro e su questo stesso sito è indecente e concretamente impedisce di crescere (o recuperando memoria di ricrescere).
    Secondo voi l'estate appena trascorsa ha portato qualche buon frutto a Isola? Gli stessi indigeni mi sono sembrati stanchi, rassegnati e meritevoli di qualche sonora sberla di sveglia.
    Auguri!

    Ti piace il commento?
  • Castagna Antonino Ma

    Caro Franco,non so quali indigeni frequenti tu, forse quelli che d'estate fanno come i turisti che vanno a dormire tardi dopo notti di karaoke e birre da Merlini o alle Balconate.La realtà non è solo questa. Ci sono indigeni come il sottoscritto che vivendo tutto l'anno in questi luoghi conosce perfettamente la vivibilità del posto e non gli sembra peggiore da una periferia romana o di un'altra città.Molte volte l'atteggiamento di chi ha lasciato questo posto è di facile ironia e sufficienza verso chi ha scelto di vivere a Isola e dintorni 365 giorni l'anno.La superficialità del turista,che ritorna al paesello, verso gli indigeni è terribile e a volte rasenta una sorta di razzismo strisciante che affiora anche negli atteggiamenti quotidiani, nei negozi, nei bar o nel traffico.Mi fermo qui e faccio un'appello a chi frequenta questo sito di continuare il dibattito. Ciao

    Ti piace il commento?
  • chuck norris

    Gli emigranti che tornano sotto forma di turisti d'estate, sono solo dei frustrati, non sono ne carne ne pesce, non hanno i soldi per andare a fare una vacanza decente, quindi si rifugiano al paesello dove i genitori hanno una catapecchia. Questa estata mi hanno detto che c'era uno con una porsche che andava a 250 kmh in giro per isola……..le forze dell'ordine dov'erano?????

    Ti piace il commento?
  • SBRAX – STONE WALLS

    ciao a tutti sono il chitarrista degli Stone Walls…ho appena trovato questo sito cercando con google…grazie per i complimenti!!

    Ti piace il commento?
  • SBRAX – STONE WALLS

    sono il chitarrista degli Stone Walls…ho appena trovato questo sito cercando su google…grazie per i complimenti!!

    Ti piace il commento?
  • L'emigrante

    E' inquietante ciò che leggo (mio malgrado da emigrante)nello scritto di chuck norris. Se le cose non vanno nel mio ex paese (così mi sembra di aver capito) la colpa pare sia proprio di chi FORZATAMENTE ha dovuto abbandonare il posto e che vive la realtà del paese circa 20, 30 0 40 giorni l'anno. Se ci si lascia andare (a parte le offese di frustrazione, di non essere nè carne nè pesce, di non avere soldi e di vivere nelle catapecchie) a non voler minimamente ragionare sui timidi discorsi iniziati da Franco e M. Castagna è proprio il caso di ripetere "SCAPPATE SE POTETE" e lasciate il posto a gente del tipo come chuck norris che mi sembra siano in maggioranza in Isola. Non mi dilungo, mi dispiace enormemente per quello che vi sta accadendo (qualche persona di buona volontà ci sarà a Isola, non voglio escluderlo) la vita dell'emigrante è tosta ma dopo qualche anno ci si fa il callo, si cresce culturalmente (nel senso che si vivono più realtà – così per dire l'autovelox
    non fà notizia si và piano e basta -) e, lasciatemi calare l'ASSO DI BRISCOLA: non si vive da parassiti.

    Ti piace il commento?
  • Chuck Norris

    Caro emigrante il problema sai qual'è???? E' che a Isola si sta bene, non vedo nessuna situazione di degrado ne culturale ne sociale ne…….. c'è solo che la gente non ha problemi seri, quindi inizia a farsi pippe mentali su cose futili, e gli isolani stanno diventando dei maestri della futilità.
    La mia non voleva essere una offesa erga omnes agli emigranti (se così si possono chiamare) ma a quella parte di loro, e ce ne sono tanti, che quando tornano si atteggiano con una certa aria di superiorità ingiustificata. Mi hai capito???

    Ti piace il commento?