Bucciarelli andrà alle primarie del centrosinistra, ma c’è chi punta su Di Giacinto.

Terremoto politico ad Isola dopo le dichiarazioni del Sindaco Giuseppe Bucciarelli, eletto cinque anni fa con una lista civica di centrodestra, che ha aderito al gruppo "Moderati per Isola", appoggiando la candidatura del senatore Rocco Salini.

Bucciarelli, da anni amico di Salini, già da tempo, nonostante l’avvenuto tesseramento con Forza Italia, pensava al passaggio all’Udeur. Ma che cosa accadrà a questo punto ad Isola in attesa delle consultazioni elettorali? Bucciarelli sembra tranquillo e si appella al senso civico degli amministratori più che agli umori. "Sono sicuro", ha affermato, "che prevarrà l’equilibrio istituzionale e che porteremo a termine, nel rispetto dell’elettorato, la nostra consiliatura".

Bucciarelli comunque non rinnega nessuna decisione assunta dall’amministrazione, in quanto ritiene che la sua sia stata una gestione positiva e che abbia portato buoni risultati. Per questo spera anche lui di partecipare alle primarie del centrosinistra, che, molto probabilmente, precederanno la tornata elettorale comunale. Il centrosinistra, infatti, sembra essere tornato sui suoi passi: dopo la proposta di candidatura di Alfredo Di Varano, ds, attuale presidente della Comunità Montana del Gran Sasso, quest’ultimo si  è tirato indietro.

Il tavolo delle trattative del centrosinistra non si è quindi ancora espresso ufficialmente, ma sembra che i Comunisti Italiani puntino sull’ex sindaco Fiore Di Giacinto, mentre dai Ds è venuta fuori la proposta del segretario di sezione Andrea Ianni, che però sembra non godere dell’appoggio della maggioranza del partito.
Altrettanto incerto è il centrodestra, dove al momento non spuntano fuori nomi, poichè fino a qualche giorno fa si parlava ancora di Bucciarelli.

Certa, invece, è la formazione di una lista civica "aperta al consenso degli elettori delusi", "Isola libera", che sembra abbia puntato  su un candidato sindaco di Cerchiara, che è la frazione più numerosa di Isola e che quindi potrebbe avere un ruolo determinante alle prossime amministrative.

Fonte: Il Centro