E’ ancora intensa l’attività di indagine dei Carabinieri della stazione di Isola e del nucleo operativo della compagnia di Teramo per identificare gli autori della sparatoria con un maresciallo della locale stazione, Pasquale Grasso, dopo essere stati sorpresi a rubare in due abitazioni di Trignano di Isola del Gran Sasso. L’episodio si è verificato nella tarda serata di ieri l’altro. Il maresciallo Grasso, con due militari, era intervenuto su richiesta di alcuni abitanti che avevano notato movimenti sospetti nei pressi dell’abitazione. L’informazione era esatta: c’erano tre sconosciuti, a viso scoperto, che, alla vista dei militari, hanno esploso al loro indirizzo alcuni colpi di pistola. Il sottufficiale ha risposto al fuoco con due colpi, mettendo in fuga gli sconosciuti, sembra fuggiti a bordo di una autovettura Mg risultata rubata il giorno prima. I tre sarebbero riusciti ad impossessarsi, all’interno delle due abitazioni, di un bottino di circa 3.800 euro, tra gioielli, soldi e un computer. Indagini sono dunque in corso con l’aiuto anche di unità cinofili per rintracciare i ladri, molto probabilmente extracomunitari. Non è la prima volta che, nella zona, si registrano furti, ma questa volta la diligenza degli abitanti hanno fatto scoprire il raid.