La Forestale mette i sigilli ad un villaggio turistico. Sei indagati per abuso e falso, sotto accusa anche un assessore comunale e un funzionario.Un mega edificio sequestrato, pronto per ospitare un villaggio turistico nel parco Gran Sasso – Laga, e sei persone indagate per abuso e false, tra cui l’assessore comunale di Isola Luigi Savini, nella sua veste di costruttore edile, un funzionario del comune, un progettista ed altri imprenditori edili: è il bilancio della operazione effettuata ieri ad Isola dagli uomini del coordinamento territoriale per l’ambiente della Forestale.
Il sequestro preventivo è stato firmato dal gip Antonella Di Carlo su richiesta del sostituto procuratore Laura Colica, sul cui tavolo è arrivato il dettagliato rapporto della Forestale. I reati ipotizzati vanno dall’abuso edilizio all’abuso d’ufficio ed al falso in atto pubblico. "L’intenzione", si legge in una nota della Forestale, "era quella di realizzare in una  zona agricola, dove le nuove costruzioni sono interdette, una country-house che fungesse da centro propulsore di altre iniziative di sfruttamento della zona. Sono stati commessi una serie di abusi e falsi che hanno consentito la realizzazione di una grande struttura ricettiva di varie stanze, di un ristorante e relativo parco attrezzato e per creare un villaggio turistico. Il tutto in un’area di grande pregio naturalistico e paesaggistico senza le dovute autorizzazioni". Secondo la Forestale "attraverso una serie di false rappresentazioni della realtà preesistente, gli indagati hanno trovato le condizioni per utilizzare le specifiche norme regionali sulle residenze di campagna, utili però a trasformare i vecchi cascinali in strutture ricettive nel rispetto dell’architettura  e dello stato dei luoghi. Per la realizzazione delle opere, oltre ai falsi, sono state saltate completamente l’autorizzazione del Parco e la valutazione d’incidenza, previste  per la zona. Gli indagati dovranno rispondere anche di altri abusi, anch’essi sottoposti a sequestro con diversi procedimenti, commessi nelle aree contigue alla struttura principale che appaino elementi di un unico disegno di sfruttamento del territorio".
Ieri mattina gli agenti della Forestale hanno effettuato il sequestro di documentazione anche in municipio.
Indagini sono in corso anche sulla realizzazione di una strada di collegamento tra alcune strutture. Circa due mesi fa la Forestale ha sequestrato anche un altro edificio realizzato in un’area del parco Gran Sasso Laga.