I Consiglieri di opposizione del Comune di Isola del Gran Sasso, tutti uniti, vogliono sottolineare gli ultimi gravi ed importanti avvenimenti accaduti.
Al Consiglio Comunale del 4 Maggio, la maggioranza ha dovuto rimandare i due punti principali relativi all’approvazione del Bilancio di previsione 2018, per gravi mancanze che avrebbero prodotto un Bilancio non in equilibrio. La conseguenza di tale decisione e l’incapacità di approvare il principale strumento di programmazione, porteranno il Comune di Isola a non rispettare l’ulteriore termine di 20 giorni (14 maggio p.v.) già imposto dalla Prefettura per l’approvazione del Bilancio, dopo che il termine previsto per legge (30 marzo) era stato abbondantemente superato, con il rischio che la stessa possa sciogliere il Consiglio Comunale, come da regolamento, causando danni enormi
ed ulteriori al tessuto socio-economico del territorio già martoriato dal terremoto e, quindi, ai cittadini.
Il nervosismo all’interno della stessa maggioranza si è manifestato nella sua forma più eclatante nel momento in cui il Consigliere di maggioranza Colantoni, in modo ineducato ed inopportuno, inveiva contro il consigliere Possenti, che rimarcava il fatto gravissimo, da parte dell’amministrazione, di aver proprio “dimenticato” di commemorare il 25 Aprile.
Non solo l’incapacità di approvare un Bilancio, ma anche l’adozione di atti amministrativi volti ad accontentare solo le bramosie di alcuni consiglieri di maggioranza dimostrano come la situazione politico-amministrativa, ad Isola, abbia raggiunto livelli tali da richiedere formalmente alla maggioranza stessa di rassegnare le dimissioni e dare la possibilità ai cittadini di esprimersi mediante nuove elezioni.
Tale nostra richiesta è ancora di più avvalorata quando la stessa maggioranza conferma che neanche a Settembre 2018 le nuove scuole ad Isola saranno pronte (i lavori della scuola materna sono iniziati 3 anni fa!!!).
Adesso il Bilancio in default e le difficoltà interne alla maggioranza provocheranno ulteriori problemi che si ripercuoteranno sulla collettività.

I Consiglieri di minoranza del Comune di Isola del Gran Sasso