Lavori in ritardo ma Renzetti assicura: «Sarà un’eccellenza»

La nuova scuola media antisismica di Isola del Gran Sasso sarà pronta per fine novembre.

Ad annunciarlo è stato Benedetto Renzetti, il delegato del commissario alla ricostruzione Vasco Errani durante l’incontro di ieri a Isola. Uno slittamento dei tempi dei lavori, che avrebbero dovuto concludersi per l’inizio dell’anno scolastico a settembre, come aveva previsto qualche mese fa lo stesso Errani, e che è dovuto «alle procedure da svolgere e al rispetto delle nuove normative, ma che garantiranno una scuola di eccellenza» come ha sottolineato Renzetti.

La nuova scuola media del costo di 3 milioni di euro andrà a costituire, insieme alla nuova scuola primaria donata dalla Croce rossa italiana, il polo scolastico che verrà collocato in contrada Pozzo a San Gabriele. «La nuova scuola rispetterà tutte le norme antisismiche e avremo una scuola sicura dove mandare i nostri figli e anche un edificio strategico in caso di calamità naturale», ha detto Amelide Francia, assessore all’istruzione del Comune, «esprimiamo, nonostante i ritardi, grande soddisfazione perché Isola sarà a breve un esempio di edilizia scolastica».

La presidentessa del consiglio d’Istituto Stefania Trombacco a nome di tutti i genitori ha richiesto all’amministrazione per i primi tre mesi del prossimo anno scolastico, in attesa delle nuove scuole, un’alternativa alla turnazione.

«Stiamo trovando soluzioni», ha rassicurato Francia. Delusa la presidentessa del Comitato genitori Katiuscia Donatelli “per la poca presenza dei genitori alla riunione.

Fonte: Il Centro