«Dalle intemperie di gennaio scorso è nato un fiore, il nostro gruppo di Protezione civile di Isola». Queste le parole di Rosetta Facciolini, la presidentessa della neonata sezione Isola Emergenze della Protezione civile Gran Sasso d’Italia di Isola del Gran Sasso. 
Il nuovo distaccamento si è costituito di recente e conta già 23 giovani volontari, ma il tutto è nato durante gli eventi calamitosi del gennaio scorso. «In quei terribili giorni di gennaio si è deciso di creare la nostra Protezione civile», racconta Facciolini, «per non farci trovare più impreparati durante le emergenze, ma soprattutto per poter contare sulle nostre forze come abbiamo fatto durante la nevicata eccezionale combinata al sisma quando ce la siamo dovuti cavare da soli. Tanti giovani e tante persone che si sono adoperate in ogni modo e con ogni mezzo per aiutare chi stava in difficoltà si sono rimboccati le maniche per dare vita a questo gruppo». 

La nuova sezione ha mantenuto, infatti, il nome “Isola Emergenze” dato al gruppo facebook che ha fornito supporto alla popolazione locale, sconvolta in quei terribili giorni. 

« Il corso ha riscosso tante adesioni, soprattutto dai giovanissimi, che con impegno e determinazione vogliono portare avanti questo progetto», conclude Facciolini, «siamo già operativi e manteniamo vivo il dialogo con gli enti invitando associazioni e cittadini alla collaborazione e alla partecipazione, perché uniti siamo più forti». 

Fonte : Il Centro