Si è tenuto nella serata di Lunedì presso la sala consigliare a Colledara, un incontro tra i cittadini ed i sindaci dei Comuni della fascia Pedemontana del Gran Sasso.

Oggetto dell’incontro, promosso dal nascente comitato di cittadini #CratereTrasparente, è stata la drammatica situazione in cui versa la vallata del Gran Sasso a seguito della recente ondata di maltempo e delle forti scosse di terremoto con lo sciame sismico che continua non dare pace alla popolazione.

Il comitato ha precisato la sua natura apolitica, senza nessuna appartenenza o vicinanza a schieramenti politici.

La proposta dei cittadini, è stata quella di creare un comitato di coordinamento tra i piccoli Comuni per sostenersi e aiutarsi a vicenda nelle situazioni di emergenza e per avere più forza nel porre all’attenzione della politica e dei media i gravi problemi che affliggono l’area.

Ovviamente si è parlato del cratere sismico e della richiesta dei comuni di Isola, Colledara, Castel Castagna, Fano Adriano, Pietracamela, Penna Sant’Andrea e Basciano di farvi parte per oggettive motivazione supportate dai gravi danni che il territorio ha subito: danni diretti e soprattutto indiretti, con il crollo del commercio e delle attività turistiche.

I cittadini della vallata si stanno organizzando per una manifestazione / corteo che avrà luogo nella mattinata di domenica prossima con partenza da Colledara e arrivo a San Gabriele. Il comitato sta valutando l’aspetto organizzativo e di sicurezza con gli organi preposti.

Alla manifestazione aderiscono anche i Comuni che sono già nel cratere, come Castelli e Tossicia che nell’incontro hanno ribadito che ci sono tante altre criticità sul territorio che il cratere al momento non affronta: lo stato molto precario delle infrastrutture, della viabilità, dell’economia e del preoccupante fenomeno dello spopolamento, accelerato dalle ultime emergenze.

Nei prossimi giorni si terranno incontri nelle frazioni dei Comuni per sensibilizzare la popolazione a partecipare e prendere parte alla manifestazione e nuove iniziative.

La manifestazione quindi sarà un grido di allarme dell’intero territorio montano del Gran Sasso, la prova generale prima della grande manifestazione provinciale prevista per Roma.

Il comitato #CratereTrasparente
crateretrasparente@gmail.com