Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo consiliare “Progetto Comune”:

[divider top=”no” style=”dotted”]

[heading size=”20″ align=”left”]Il declino di un Paese[/heading]

Simbolo lista Progetto ComuneIl declino di un paese risulta essere direttamente proporzionale al numero delle lamentele dei cittadini. Ne abbiamo raccolte tante, su vari argomenti. Cercheremo di dare voce alle proteste e un manifesto non basterà.

Piano Regolatore: finalmente si riapre l’iter di approvazione! Ma è necessario sottolineare come si sia arrivati in netto ritardo, e nel pieno di tutte le scadenze, alla discussione delle osservazioni. Avevamo chiesto, NOI e SOLO NOI, al fine di una reale utilità per i cittadini, la RIAPERTURA DEI TERMINI DI SCADENZA DELLE OSSERVAZIONI e, di conseguenza, la RIADOZIONE DEL P.R.G. Il tutto si sarebbe potuto fare in non più di sei mesi e senza stravolgere la struttura del Piano. Non si è voluto fare, NESSUNO è stato d’accordo. Si è approvato il P.R.G. con un’arrogante forzatura da parte della maggioranza, spinti da portatori d’interesse che pur di fare affari non esitano a saltare le corrette procedure, mettendo in difficoltà un intero territorio facendo pagare il prezzo più alto al semplice cittadino indifeso! Nessuna forzatura? Il Consiglio è stato convocato, in pieno periodo natalizio, per timore forse di non avere la presenza di tutti i Consiglieri di maggioranza (ammesso che tutti vengano sempre avvisati..), con soli 5 giorni di preavviso e ben 4 erano festivi!!! Le pensano proprio tutte per rendere difficile l’accesso agli atti!!! Nessuna forzatura? L’Amministrazione, con il suo agire, ha aperto la possibilità a ricorsi che potrebbero annullare i procedimenti di approvazione.

Abbiamo deciso di non essere COMPLICI!! Ci saremmo aspettati altri SEGNALI FORTI, ma abbiamo visto solo ORECCHIE da MERCANTE da chi fa TEATRO della politica.

La raccolta differenziata è un disastro! Avevamo chiesto un BANDO PUBBLICO per assumere i nuovi operatori ecologici, ma quelli “individuati” ed assunti, non sono stati messi nelle condizioni di svolgere al meglio il loro lavoro. Il risultato della raccolta dei RIFIUTI è PESSIMO, tanto da invadere anche le pagine dei social network e dei giornali!! ASSENTI DEL TUTTO L’INFORMAZIONE E LA COMUNICAZIONE SUL COME E SUL COSA DIFFERENZIARE, tutto è affidato al caso!!

Passate del tutto le festività, si tirano le somme di una raccolta rifiuti CHE NON FUNZIONA. Qualche Amministratore batte il territorio, ed in maniera molto “elegante”, pensando di essere Ponzio Pilato, se ne lava le mani addossando tutta la responsabilità al progetto approvato dalla passata amministrazione il 26.11.2013, mentre NASCONDE la VARIANTE approvata da questa Giunta il 09.10.2015 con la quale si è STRAVOLTO il progetto iniziale creando solo DISSERVIZI!!

Era IMPENSABILE che con le cifre a disposizione si potesse fare un porta a porta “spinto”, ed è proprio per questo che il progetto originario PREVEDEVA anche le ISOLE ECOLOGICHE per ogni FRAZIONE dove i cittadini potevano conferire i rifiuti, quando e come volevano, senza doverli tenere in casa come è successo durante queste festività e come ancora accade! Tra l’altro, l’applicazione della tariffa puntuale avrebbe permesso ai cittadini virtuosi, di poter diminuire la tariffa TARI!!

Vogliamo parlare anche dell’eliminazione dell’incentivo alle famiglie che effettuavano il COMPOSTAGGIO DOMESTICO? Ma questa Amministrazione ha dimostrato di essere CONTRO le AGEVOLAZIONI, che noi invitiamo a ripristinare prima che sia troppo tardi!! L’abbiamo fatto in Consiglio e stiamo proseguendo la raccolta firme per una petizione.

Appena arriveranno i dati vedremo insieme come questa scelta sciagurata avrà portato sicuramente ad un INNALZAMENTO della PERCENTUALE di raccolta differenziata, ma con essa anche ad un AUMENTO dei COSTI di smaltimento connessi all’assenza di informazione ed alla non corretta attuazione del progetto porta a porta.

Sapete a cosa porterà tutto questo? Aumento dell’immondizia e declino del Paese…

Ma gli Amministratori hanno già pensato a come risolvere tutti i problemi di Isola:
Si toglie chi fa, si premia chi non fa!