Comunicato stampa della sezione di Isola del Gran Sasso di Sinistra Ecologia e Libertà

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa della sezione di Isola del Gran Sasso di Sinistra Ecologia e Libertà.

Domenica 21 Novembre presso la sala mostre del Terminal di San Gabriele si è tenuta la prima Assemblea degli Iscritti di SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA’ del circolo di Isola del Gran Sasso d’Italia. 

Sull’onda lunga del primo congresso nazionale, Sinistra Ecologia Libertà nasce nel nostro Comune come forza di cambiamento dagli obbiettivi chiari, a ridosso dell’imminente apertura della campagna elettorale per le elezioni comunali. Una difficile ma imperdibile occasione per unirsi alla cittadinanza e puntare ad un reale rinnovamento della politica locale, nelle regole nelle persone e nei programmi. 

Il circolo di Sinistra Ecologia Libertà vuole interagire con un numero sempre crescente di concittadini, partendo da Sinistra, per raggiungere una programmazione partecipata e condivisa del territorio. Un partito come utile strumento nell’affrontare la difficile situazione presente ed investire nel futuro e nei giovani, per una necessaria e proficua rinascita economica e culturale di Isola del Gran Sasso.

Infatti per cambiare e migliorare le cose occorre essere partecipi, per incidere ed affrontare problematiche irrisolte, anteponendo assolutamente trasparenza ed onestà nella gestione della cosa pubblica. 

Per questo sono nati, da più di un anno, un sito ufficiale (http://www.isoladisinistra.altervista.org/forum) utile per dialogare ed collegarsi con la popolazione per accogliere anche le critiche, ed un libello di alcune pagine che sintetizza le idee di SEL e della gente che ha partecipato agli incontri sul territorio, una Bozza di Programma Partecipato, un programma vivo, che avrà bisogno delle proposte del maggior numero di cittadini, da qualsiasi parte esse provengano, per crescere e migliorare. Due strumenti costruttivi, capaci di unire, dietro progetti comuni, differenti sfumature e superare i limiti legati alla distanza tra le varie frazioni.

SEL vuole quindi ristabilire un forte legame con il territorio, considerato da molti inavveduti un limite allo sviluppo ed al benessere di Isola del Gran Sasso (o peggio una fonte inesauribile da spremere deturpare e sfruttare), ma al contrario una realtà dalle potenzialità inespresse, da individuare riconoscere e sviluppare, nel pieno ed assoluto rispetto del delicato e già ferito equilibrio tra uomo e natura.

www.isoladisinistra.altervista.org