Sinistra Ecologia e Libertà per Isola del Gran Sasso

 

Comunicato stampa della sezione di Isola del Gran Sasso di Sinistra Ecologia e Libertà

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa della sezione di Isola del Gran Sasso di Sinistra Ecologia e Libertà.

Domenica 21 Novembre presso la sala mostre del Terminal di San Gabriele si è tenuta la prima Assemblea degli Iscritti di SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA’ del circolo di Isola del Gran Sasso d’Italia. 

Sull’onda lunga del primo congresso nazionale, Sinistra Ecologia Libertà nasce nel nostro Comune come forza di cambiamento dagli obbiettivi chiari, a ridosso dell’imminente apertura della campagna elettorale per le elezioni comunali. Una difficile ma imperdibile occasione per unirsi alla cittadinanza e puntare ad un reale rinnovamento della politica locale, nelle regole nelle persone e nei programmi. 

Il circolo di Sinistra Ecologia Libertà vuole interagire con un numero sempre crescente di concittadini, partendo da Sinistra, per raggiungere una programmazione partecipata e condivisa del territorio. Un partito come utile strumento nell’affrontare la difficile situazione presente ed investire nel futuro e nei giovani, per una necessaria e proficua rinascita economica e culturale di Isola del Gran Sasso.

Infatti per cambiare e migliorare le cose occorre essere partecipi, per incidere ed affrontare problematiche irrisolte, anteponendo assolutamente trasparenza ed onestà nella gestione della cosa pubblica. 

Per questo sono nati, da più di un anno, un sito ufficiale (http://www.isoladisinistra.altervista.org/forum) utile per dialogare ed collegarsi con la popolazione per accogliere anche le critiche, ed un libello di alcune pagine che sintetizza le idee di SEL e della gente che ha partecipato agli incontri sul territorio, una Bozza di Programma Partecipato, un programma vivo, che avrà bisogno delle proposte del maggior numero di cittadini, da qualsiasi parte esse provengano, per crescere e migliorare. Due strumenti costruttivi, capaci di unire, dietro progetti comuni, differenti sfumature e superare i limiti legati alla distanza tra le varie frazioni.

SEL vuole quindi ristabilire un forte legame con il territorio, considerato da molti inavveduti un limite allo sviluppo ed al benessere di Isola del Gran Sasso (o peggio una fonte inesauribile da spremere deturpare e sfruttare), ma al contrario una realtà dalle potenzialità inespresse, da individuare riconoscere e sviluppare, nel pieno ed assoluto rispetto del delicato e già ferito equilibrio tra uomo e natura.

www.isoladisinistra.altervista.org

  • ken

    ancora?

    Ti piace il commento?
  • Enzo Di Pietro

    L'amaro e l'assuefazione che si sente
    leggendo questa parola "ancora?" mi fa venire in mente
    una filastrocca di Gianni Rodari, sempre più attuale:
    Filastrocca impertinente,
    chi sta zitto non dice niente;
    chi sta fermo non cammina;
    chi va lontano non s'avvicina;
    chi si siede non sta ritto;
    chi va storto non va dritto;
    e chi non parte, in verità,
    in nessun posto arriverà….

    Ti piace il commento?
  • KEN

    credo che certe cose è meglio non farle partire perchè non arrivano e se arrivano, vanno sotto al precipizio…come la storia ci ha insegnato!sbagliare è umano perseverare e da…

    Ti piace il commento?
  • Enzo Di Pietro

    La Perseveranza ha sempre rappresentato la differenza
    tra successo e fallimento.
    La maggior parte delle persone sono pronte a gettar via i loro obiettivi
    e i loro sogni, ad arrendersi alla prima difficoltà o sfortuna.
    Quelli che riescono a riprendersi dopo una sconfitta,
    e continuano a provare, finiscono per arrivare.
    Occorre perciò passare attraverso l'esame della perseveranza,
    quelli che non riescono a superare questo esame semplicemente
    non raggiungono la meta, quelli che ci riescono saranno premiati
    con il raggiungimento dell'obiettivo desiderato.
    E questo non è tutto, perchè riceveranno qualcosa di molto più importante: riceveranno l'insegnamento che "ogni sconfitta porta con sè il seme di un equivalente successo".
    Credimi Ken per cambiare il modello politico
    instauratosi a Isola, occorre molta perseveranza!!!
    BUON NATALE!!

    Ti piace il commento?
  • enzo

    prima di tutto fatti un esame personale perchè fai parte di quel modello politico che volete cambiare.il problema non è perseverare nelle cose giuste,ma perseverare con le pazzie che dite da una vita.E che non portano da nessuna parte.La vostra politica è giusta applicata in qualche regione del tibet dove vi potete riunire e perseverare.Mi pare però che vi piace il capitalismo nostrano, fermo restando i sani principi di facciata!cioè la solita ipocrisia!

    Ti piace il commento?
  • Enzo Di Pietro

    E' chiaro che il mio elogio alla perseveranza è un invito ad andare avanti a quanti credono che un paese migliore è possibile anche se siamo costretti dalla società e le sue regole a ipocrisie di vario tipo di cui, io in primis, ammetto di esserne "condizionato". Questo però non significa accettarlo, altrimenti starei con forze politiche che del capitalismo ne fanno una bandiera.

    Un modello politico che ripartisce gli interventi e le opportunità, tra eletti e clienti degli stessi al posto di ripartirlo in modo equo e soprattutto solidale nel territorio, va cambiato!!
    Sinceramente, quando dici "Fai parte di quel modello politico" dovresti entrare nello specifico in quanto non ho mai avuto responsabilità politiche amministrative e tanto-meno svolgo un lavoro compromesso.Non credi?!?!.

    Sinistra Ecologia Libertà è un movimento politico che raccoglie il malcontento e il disagio sociale della gente comune ed è formato proprio da loro stessi e risponde in modo chiaro e lampante che la SINISTRA non è quella DEMONIZZATA dal Re dei media, mister B., e non è nemmeno quella rappresentata da chi, fino ad oggi, ne ha usato impropriamente gli ideali per costruirsi una poltrona su misura.
    La SINISTRA e quella che la storia della gente comune ha fatto nascere per lottare contro le ingiustizie sociali, proteggere i beni comuni, dare una risposta immediata ai bisogni primari della società la stessa dove anche il figlio dell'operaio avesse l'opportunità di fare il dottore
    Oggi la politica, che ha perso questi valori di Sinistra, sta modernizzando le regole, tornando indietro, destrutturando tutte le conquiste sociali dei più deboli (vedi accordo Fiat, scuola pubblica, precari.) aumentando il divario tra ricchi e poveri.
    Il nostro Comune è stato per troppi anni depredato da lobby affaristiche(oggi di destra ieri di sinistra domani di civica e viceversa) che non ha saputo rispondere alle necessità di un territorio che offre una BELLEZZA da vendere.
    Siamo assuefatti all'idea che vivere in montagna sia uno svantaggio mentre altri comuni ne hanno fatto la loro fortuna..
    Sinistra Ecologia e Libertà lancia con forza l'idea che sul territorio va aperto il Laboratorio dell'ALTERNATIVA, dove l'associazionismo e i giovani ne devono essere protagonisti e chiunque abbia idee e progetti è il benvenuto

    Ti piace il commento?
  • Giammaria

    Ho scritto un post simile in risposta ad un certo P.R. che aveva creato su questo sito una discussione ad hoc su noi di SEL e per questo potrei sembrare ripetitivo. Ma viste le numerose congruenze nelle critiche mosse da ken ed enzo2 non posso che ripetermi, sperando di non creare un alterco sterile che sfoci nell'attacco personale.

    Nessuno ha la presunzione di capire il mondo meglio di altri, ma senza alcun dubbio la totalità di idee e di opinioni che vivono nel nostro Comune hanno bisogno di essere accolte ed ascoltate da quelle poche persone che, in fasi alterne, da anni ci amministrano.

    Se vogliamo lasciare che le cose ristagnino o peggiorino, possiamo limitarci a scrivere su internet e criticarci a vicenda in un gioco stile reality (a cui siamo stati ben educati dalla TV), lasciando che gli eventi oltre loschermo (e lo scherno) vadano avanti e illudendoci di restare spettatori esterni, giudici e votanti estranei. Purtroppo però altre persone, nel frattempo, decidono e decideranno per noi cittadini, senza interpellarci, faranno delle scelte importanti per le nostre vite.

    Noi di SEL non assurgiamo a salvatori del paese, nè a dendentori di una ricetta salvifica per Isola comune della quale siamo più che semplici cittadini, non possiamo essere inclusi ne "i politici" solo perchè prendiamo una tessera di partito e dedichiamo una parte del nostro tempo e delle nostre risorse ad interessarci della realtà che circonda noi isolani tutti.

    Vogliamo essere inclusivi ed autocritici, siamo aperti ai consigli ed alle proposte di ognuno, proprio perchè, mi ripeto, siamo comuni cittadini. Sinistra Ecologia Libertà spera di divntare semplicemente un mezzo nelle mani di donne e uomini di Sinistra, uno strumento (certamente non l'unico) in grado di migliorare dall'interno la politica e gli equilibri stagnanti che non permettono al nostro territorio di rinascere e puntare ad uno sviluppo legato alla montagna ed al turismo.

    Per fare ogni piccolo passo in questa direzione occorre la partecipazione della gente, ciò significa informare e informarsi insieme, capire e far capire, prefiggersi obbiettivi comuni e collaborare per realizzarli.

    Noi ci stiamo provando e siamo anche disposti a subire vuote invettive prive di proposte e sterili contrapposizioni volte a demoralizzarci, ma da un lato la consapevolezza che ogni cittadino abbia una propria responsabilità civile e dall'altro la necessità e l'urgenza di una svolta ed un cambiamento, spingono SEL e i suoi sostenitori ad una netta presa di posizione nelle idee nelle proposte nei fatti e soprattutto nel metodo (ritornare tra la gente).

    Spero di non sollevare altre polemiche ma proposte, perchè sono convinto che, come noi di SEL, la maggior parte di quelli che scrivono su questo sito vogliono bene ad Isola del Gran Sasso e vorrebbero che fosse, anno dopo anno, un posto migliore in cui vivere.

    Ti piace il commento?